Sorrento, Positano e la Costiera Amalfitana

La Penisola Sorrentina si trova nel sud dell'Italia proprio sulla punta del Golfo di Napoli.

La Penisola, che deve il nome alla sua città principale, Sorrento, si trova poco prima della Costiera Amalfitana con le sue perle Positano, Amalfi e Ravello.  Di fronte la punta della Penisola troviamo poi l'isola di Capri, bellezza naturale riconosciuta in tutto il mondo. Tutta l'area è un'importante destinazione turistica e offre molte luoghi da visitare e attività interessanti per tutti i turisti.

Quando si visita la costa amalfitana bisogna visitare le meravigliose città di Positano, Sorrento, Massa Lubrense e Amalfi. Il mare azzurro della Costiera Amalfitana, il verde della macchia mediterranea e i colori degli agrumi arrampicati su verdi terrazze si fondono con l'architettura tipica e creano uno dei più bei itinerari in Italia: Sorrento e la Costiera Amalfitana. Godetevi una vacanza in una dei nostri confortevoli alloggi selezionati tra Sorrento e dintorni. 

Immersi in un paesaggio estremamente unico, disegnato da baie, insenature, scogliere e piccoli villaggi immersi nella montagna. Tutto è più intenso a Sorrento e in Costiera Amalfitana: i colori dellle bougainvillae rosa che ricoprono le case, il sapore del cibo (qui da noi mangerete la migliore pizza al mondo, ottimo pesce fresco e la gustosa mozzarella di bufala) e le persone che sono socievoli, cordiali e molto ospitali. Da non perdere sono una passeggiata a Sorrento, Villa Cimbrone a Ravello, con una vista spettacolare sulla Costa Amalfitana, e infine Positano, il gioiello della Costa.



Capri

Un'isola che offre un paesaggio di bellezza selvaggia scolpita dal vento, dal mare e dalla mano dell'uomo, questa è Capri. Con una costa a picco sul mare e frastagliata, circondata dai famosi Faraglioni e caratterizzata da numerose grotte che mostrano suggestivi giochi di luce. La più famosa di queste grotte è la Grotta Azzurra, strettamente legata alla storia del turismo a Capri. 

Da non perdere se si visita l'isola da terra, la Certosa di San Giacomo costruita nel XIV secolo dal conte Giacomo Arcucci (consigliere della regina napoletana Giovanna I d'Angiò) che rappresenta uno splendido esempio di architettura Caprese. Villa Jovis è la più imponente delle 12 ville costruite sull'isola dall'imperatore Tiberio nel 30 a.C. Si trova sopra il mare sulla cima del Monte Tiberio, una posizione assolutamente spettacolare che si affaccia su tutto il Golfo di Napoli. La villa si estende su circa 7000 mq distribuiti su diversi piani.

Da notare sono le immense anfore posizionate al centro del complesso che venivano utilizzate per fornire acqua piovana all'imperatore per i suoi bagni termali. Infine una camminata lungo la panoramica Scala Fenicia che era, fino al 1874, l'unico collegamento tra Capri e Anacapri. Uscendo dalla Marina Grande (la principale marina di Capri), la scala si arrampica sulla scogliera e sale fino a 200 metri prima di arrivare alla Rupe di Capodimonte ad Anacapri. Consigliamo di effettuare il percorso da Anacapri per godersila vista mozzafiato in discesa.  


Pompei

Pompei è una delle testimonianze più significative della civiltà romana e, come un libro aperto, fornisce notevoli informazioni sull'arte, sulle abitudini, sui mestieri e sulla vita quotidiana dell'Antica Roma.

La città è riemersa dall'oscurità dei secoli esattamente come avrebbe dovuto essere quando fu inaspettatamente sepolta dallo spesso strato di cenere e lava che è scaturito dalla devastante eruzione del Vesuvio del 79 d.C..  Lo strato spesso di materiale vulcanico che lo sommerse, fatto in gran parte di cenere e lapilli ha fatto sì che la città rimanesse intatta fino ala oggi, non solo per quanto riguarda i suoi edifici, ma anche per quanto riguarda i contenuti all'interno delle case e dei negozi, fornendo un quadro assolutamente affascinante della vita quotidiana. Le pareti delle case sono coperte da messaggi propagandistici elettorali o da rischiose battute rivolte a cittadini particolari.

I segni sulle porte del negozio indicano l'attività svolta lì o il nome del proprietario. Accanto alle ville eleganti appartenenti alla nobiltà e alle lussuose residenze della classe media, si trovano case modeste dove vivevano diverse famiglie. Le case contengono ancora mobili, ornamenti, oro e argenteria, utensili da lavoro, utensili da cucina, lampade in bronzo e in terracotta, prodotti alimentari di ogni tipo, anfore per servire bevande, mulini e macine, officine per la produzione di stoffa, fabbri e punti vendita di generi alimentari, frutta e verdure. Le rovine di Pompei forniscono una testimonianza storica eccezionale della civiltà romana: questi ricordi del passato, così vividi e tangibili nei resti portati alla luce, contribuiscono al fascino del presente.